"Fin dai primi giorni mi sono sentito parte della “famiglia zeb"

Filippo Ferrarese

Consultant
Milan


Cosa ti ha portato da zeb?

Durante il percorso di laurea in Economia, per iniziare a sviluppare competenze pratiche e professionali da affiancare agli studi teorici ho intrapreso uno stage in una delle “Big 4”, occupandomi di revisione contabile.  In questo periodo ho avuto modo di maturare un forte interesse per la consulenza: poche settimane dopo ho iniziato il percorso in una società di consulenza strategica, terminato dopo due anni e mezzo con l’incontro della persona divenuta successivamente il mio attuale managing director di riferimento: mission e vision di zeb mi avevano convinto!

Cosa rende zeb speciale?

La filosofia del mettere il “dipendente al centro” e lo spirito di team corredate dalla crescita professionale differenziata per ogni individuo

Quali sono le tue responsabilità in zeb?

La settimana “tipo” del consulente zeb comprende attività di progetto affiancate da attività di sviluppo competenze ed expertise. La partecipazione a numerosi task di topic development, come l’analisi di trend di mercato e la scrittura di articoli, unita ad attività di formazione completano il panorama dei compiti del consulente zeb

Che genere di capacità richiede zeb per una persona che ricopre la tua posizione?

Fin dai primi giorni mi sono sentito parte della “famiglia zeb” e i colleghi più esperti o direttamente il CDC (Career Development Counsellor) sono sempre stati disponibili a fornire supporto dalle richieste semplicemente organizzative a quelle più complesse legate ad attività progettuali

Cosa diresti a degli studenti interessati ad una carriera in consulenza?

Se sei interessato ad un ambiente dinamico, in cui affrontare ogni giorno nuove sfide e interfacciarti con il Top Management di molteplici società, questo è il posto giusto per te!